Protezione efficace contro il rumore con lana di roccia Flumroc

Ristrutturazione e cambio di destinazione d’uso di una vecchia centrale idrica in aule scolastiche

La CEIBS (China Europe International Business School) gestisce già una scuola per manager direttamente accanto alla vecchia centrale idrica di Horgen, che si affaccia sul lago di Zurigo. Per questo ha colto l’occasione di acquistare il vecchio edificio per costruire nuove aule scolastiche. Una volta ultimato l’edificio, fino a 200 manager provenienti dalla Cina e da altri Paesi verranno ogni mese a Horgen per frequentare un corso di qualificazione professionale.

Interview con Dinu Kroha

Dinu Kroha

Dinu Kroha è architetto, capo progetto ed esperto in bioecologia della costruzione. Per lui progettare e costruire significa assumersi delle responsabilità. Ritiene importante assumersi questa responsabilità nei confronti del committente e delle sue esigenze, rispettando al tempo stesso la sua responsabilità nei confronti dell’ambiente.

Potrebbe descriverci brevemente le sfide che ha dovuto affrontare nel corso del progetto realizzato a Horgen?
Flumroc AG
L’ex centrale idrica è stata convertita e ampliata a centro scolastico. La committente, cioè la CEIBS (China Europe International Business School), aveva grandi aspettative per quanto riguarda gli ambienti interni e la loro acustica, aspettative che dovevano essere soddisfatte. L’asse di traffico principale delle FFS (Zurigo-Sargans-Coira) corre direttamente accanto all’edificio e il passaggio dei convogli ferroviari produceva forti immissioni acustiche sia sull’involucro esterno esistente che all’interno dell’edificio. Dovendo rispettare la garanzia dei diritti acquisiti prevista dal legislatore, non era possibile demolire l’edificio esistente. Non è stato quindi possibile realizzare un nuovo edificio sostitutivo con le misure di protezione acustica opportunamente elevate. Per questo motivo abbiamo dovuto soddisfare gli oneri imposti e le aspettative mantenendo intatta la sostanza edilizia originaria. Questo compito molto impegnativo è stato risolto con l’aiuto dell’esperto della Gartenmann Engineering AG di Zurigo.
Dinu Kroha
Dinu Kroha
Per una scuola la protezione acustica è particolarmente importante. Come è riuscito a garantire la necessaria quiete nelle aule?
Flumroc AG
La «quiete» è stata creata, tra l’altro, installando gli opportuni materiali isolanti della ditta Flumroc sull’involucro dell’edificio, cioè sulle facciate e nella zona del tetto! La lana di roccia Flumroc vanta eccellenti proprietà fonoisolanti. Con COMPACT PRO sull’involucro esterno, il livello di rumore percepito negli ambienti interni può essere notevolmente ridotto. Le immissioni del traffico ferroviario risultano ridotte al minimo grazie alla lana di roccia. All’interno diversi accorgimenti acustici installati sulle superfici contribuiscono a soddisfare i requisiti di acustica ambientale. Soprattutto nelle aree collettive come la reception, il foyer, il bar caffè/tè e la zona di ristorazione, la sfida è consistita nel garantire che gli accorgimenti acustici adottati creassero la quiete necessaria per conversare durante le varie attività svolte all’interno dell’edificio.
Dinu Kroha
Dinu Kroha
Come valuta l’importanza della protezione acustica per gli edifici odierni e futuri?
Flumroc AG
Alla protezione acustica deve essere attribuita grande importanza nel nostro ambiente odierno. Lo spazio urbano, sempre più denso e fitto, porta al limite del sopportabile la convivenza nelle aree di traffico, di lavoro, di svago e di riposo. Di conseguenza, la questione della protezione acustica riveste una grande importanza sia negli edifici di nuova costruzione che in quelli ristrutturati. Non sono richieste solo soluzioni tecniche costruttive, anche il fattore uomo non va trascurato in tutta questa problematica. Le persone sono soggette a un grande stress nella vita di tutti i giorni e durante la loro fase di riposo hanno bisogno di un’adeguata compensazione per rigenerarsi e ricrearsi negli appositi ambienti. Un nuovo fenomeno appare improvvisamente quando si tratta di isolare acusticamente l’ambiente esterno: il rumore interno! Oggi, con la richiesta di un buon involucro edilizio, non solo si ottiene un buon isolamento termico, ma anche l’interno dell’edificio diventa più silenzioso e i rumori interni, prima non percepiti, riempiono lo spazio circostante di sorprese inaspettate: rumori molesti. Quando si rinnovano gli involucri edilizi, i rumori interni diventano improvvisamente udibili, soprattutto nei vecchi edifici. Questo è un fenomeno a cui si dovrà prestare particolare attenzione in futuro.
Dinu Kroha
Dinu Kroha
Perché ha optato per la lana di roccia della Flumroc?
Flumroc AG
Per la nostra committente CEIBS era chiaro sin dall’inizio che la sostenibilità avrebbe dovuto avere la priorità assoluta. Produzione nella regione, trasporto attraverso la regione e montaggio o installazione dei prodotti da parte di esperti della regione. Questo approccio consente di promuovere e preservare posti di lavoro, di ridurre le distanze di trasporto e di dare un volto ai referenti preposti all’assistenza e al supporto durante lo svolgimento di compiti impegnativi. La parola d’ordine «dalla regione, per la regione» si inserisce nel dibattito odierno sulla sostenibilità e nei dibattiti sul clima e sull’uso parsimonioso delle risorse. Si tratta di un argomento che non potremo più ignorare, di una strada che dovremo percorrere con coerenza in futuro. Per noi è stata quindi una scelta logica optare per i prodotti della Flumroc. Questo vale anche per i progetti futuri.
Dinu Kroha
Dinu Kroha
Grazie mille per l'intervista.
Flumroc AG

COMPACT PRO può ridurre il livello di rumore percepito fino al 50%.

Nonostante gli sforzi compiuti dalla Confederazione e dai Cantoni, in Svizzera molte persone sono ancora esposte a un rumore eccessivo. Il traffico nelle città e negli agglomerati urbani è la causa principale dei problemi ambientali causati dall’inquinamento fonico. Esso compromette la qualità della vita e può causare disturbi del sonno e della concentrazione. Ciò nonostante c’è una tendenza verso un addensamento delle costruzioni.

La quiete garantisce il comfort abitativo e la qualità della vita. Materiali e strutture fonoisolanti possono contribuire in modo significativo alla riduzione del rumore. Gli esperti in acustica considerano le cosiddette facciate compatte come strutture a doppio guscio composte dalla parete massiccia portante e dallo strato esterno di intonaco, che reagisce come un guscio flessibile. Nella coibentazione termica esterna provvista di i ntonaco il materiale isolante collega i due gusci. Una bassa rigidità dinamica del materiale isolante utilizzato sopporta l’auspicato disaccoppiamento acustico dei due strati e migliora le proprietà fonoisolanti della struttura.

La lana di roccia Flumroc posta in opera su laterizi riduce in misura significativa il livello di rumore.
Con COMPACT PRO il livello di rumore percepito può essere dimezzato rispetto ai materiali isolanti convenzionali.

Ogni materiale isolante ha per sua natura un proprio potere fonoisolante, che può differire anche di molto da quello degli altri materiali. Lo dimostra il confronto diretto tra i materiali isolanti utilizzati più di frequente (si veda la tabella in basso). Differenze di pochi decibel significano già differenze enormi a livello di isolamento acustico perché i valori sono basati su scale logaritmiche. Coibentando un muro in laterizio con pannelli Flumroc si ottiene un miglioramento dell’isolamento acustico di fino a 12 dB rispetto a una coibentazione in EPS. A partire da un miglioramento di 10 dB si percepisce già un dimezzamento del livello di rumore!

Coibentazione termica esterna intonacata
Coibentazione termica esterna intonacata

Il talento naturale per le facciate. COMPACT PRO per la coibentazione termica esterna con intonaco. Vengono presentati i sei vantaggi della lana di roccia per facciate intonacate.