Protezione antincendio semplice con lana di roccia Flumroc

Risanamento dell’immobile in Balfrinstrasse 10 a Visp

Lo studio di architettura Vomsattel Wagner Architekten ha risanato un edificio residenziale e commerciale costruito nel 1962. Un’analisi globale dell’edificio ha permesso di definire gli interventi di risanamento e di studiare le possibili tappe di realizzazione. Per tenere conto degli oneri finanziari, la riattazione è stata eseguita in tre fasi. I principali aspetti dell’intervento di risanamento sono stati: adeguamento antisismico dell’edificio, maggiore sicurezza per gli utenti e gli inquilini (come la protezione antincendio preventiva), aumento del comfort e misure di risparmio e produzione di energia elettrica tramite un impianto fotovoltaico installato sul tetto. La coibentazione termica esterna è stata rinnovata con pannelli in lana di roccia Flumroc COMPACT PRO.

Intervista a Gerold Vomsattel

Gerold Vomsattel

Dopo aver completato il suo apprendistato come ebanista a Berna, Gerold Vomsattel, architetto dipl. FH BSA SIA, ha studiato architettura alla Scuola universitaria di Lucerna. In seguito ha lavorato come assistente alla progettazione presso il Politecnico federale di Zurigo sotto la guida del professor M. Campi. Da 26 anni lavora come architetto indipendente. Nel 2006 ha fondato con Rita Wagner lo studio di architettura Vomsattel Wagner Architekten a Visp.

Quali requisiti di protezione antincendio sono stati applicati al progetto di risanamento a Visp?
Flumroc AG
Per ragioni economiche il risanamento della facciata dell’immobile a Visp è stato realizzato a tappe. Le consolidate norme di protezione antincendio dovrebbero essere conosciute oggi. Se si utilizzano materiali isolanti combustibili in edifici di altezza media è d’obbligo prevedere delle strisce antincendio perimetrali. Siccome utilizziamo in prevalenza lana di roccia incombustibile della Flumroc, solo raramente ci troviamo ad affrontare questo problema. Perché con la lana di roccia Flumroc possiamo coibentare l’intera superficie e soddisfare in modo semplice i più elevati requisiti di protezione antincendio. Il Comune non ha imposto ulteriori oneri. Sin dall’inizio siamo stati in stretto contatto con la responsabile della sicurezza del Comune. Così la licenza di costruzione è stata rilasciata senza complicazioni anche per questo progetto.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Nella progettazione sono stati coinvolti specialisti in materia di protezione antincendio?
Flumroc AG
Poiché per la coibentazione termica esterna intonacata abbiamo utilizzato la lana di roccia Flumroc, siamo stati in grado di fare a meno di specialisti in materia di protezione antincendio per la progettazione della facciata.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Si sono dovuti svolgere ulteriori controlli di qualità per la protezione antincendio durante i lavori di costruzione?
Flumroc AG
No, non sono stati necessari controlli di qualità. Le norme di protezione antincendio sono soddisfatte grazie all’impiego di COMPACT PRO. La Flumroc e il fornitore del sistema ci hanno fornito un’ottima consulenza. Abbiamo potuto consultare i nostri consulenti anche durante la fase di costruzione. In caso di dubbi e domande circa l’esecuzione ci prestano pronta assistenza sul posto.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Che cosa ritiene importante nella scelta della lana di roccia Flumroc?
Flumroc AG
Per me la scelta della lana di roccia Flumroc è una questione di atteggiamento. Rispetto ad altri materiali isolanti, la lana di roccia è un materiale naturale. Quando progetto o rinnovo una costruzione massiccia, preferisco utilizzare un materiale isolante che mi convince con buone argomentazioni. Per quanto riguarda la protezione antincendio, la lana di roccia è indubbiamente il materiale migliore. In un progetto di risanamento l’isolamento acustico viene spesso sottovalutato. E anche in questo ambito la lana di roccia è chiaramente superiore ad altri materiali isolanti.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Con la lana di roccia Flumroc è possibile coibentare l’intera superficie senza strisce antincendio perimetrali, perché non è combustibile. Quanto era importante per Lei anche il punto di fusione superiore ai 1000 °C?
Flumroc AG
Ritengo che il punto di fusione superiore ai 1000 °C non sia decisivo. Naturalmente un alto punto di fusio-ne è un vantaggio in termini di protezione antincendio.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Quali altri vantaggi ha ottenuto scegliendo la lana di roccia Flumroc?
Flumroc AG
Come architetto, un altro argomento importante a favore di COMPACT PRO è il fatto di non essere limitato nella scelta dei colori. Su una facciata scura, infatti, l’irraggiamento solare diretto causa alte temperature superficiali. Ciò richiede che la coibentazione sottostante possa assorbire senza problemi queste temperature. La lana di roccia Flumroc mantiene la forma ed è pertanto ottimale per i colori di facciata più scuri con un basso fattore di riflessione diffusa.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Quanto è importante per Lei la scelta dei materiali?
Flumroc AG
Ritengo che sia molto importante operare una scelta mirata dei materiali. Ecco perché nel testo del bando d’appalto includo anche i materiali specifici. I vantaggi e gli svantaggi dei possibili materiali vengono discussi in dettaglio con il committente prima della scelta definitiva. Anche in questo progetto di risanamento la scelta del materiale isolante ha giocato un ruolo importante: in fase di progettazione siamo riusciti a risparmiare il tempo e i costi altrimenti necessari per ulteriori misure di protezione antincendio. Così è possibile illustrare e spiegare anche le differenze di prezzo tra i diversi materiali in base ai vantaggi e agli svantaggi. Se ho buone argomentazioni, posso anche convincere il committente.
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
COMPACT PRO è per me il pacchetto completo in termini di protezione antincendio, isolamento acustico, libertà nella scelta dei colori e semplicità di lavorazione in cantiere. È un materiale naturale per un risanamento sostenibile!
Gerold Vomsattel
Gerold Vomsattel
Grazie mille per l'intervista.
Flumroc AG

Coibentando interamente la facciata con la lana di roccia, non occorre adottare altre misure di protezione antincendio nella facciata stessa.

Gli edifici nelle città svizzere vengono costruiti sempre più alti e più vicini tra loro. Gli abitanti e gli utenti devono sentirsi a proprio agio anche quando l’altezza degli edifici aumenta. Di conseguenza alla sicurezza va attribuita la giusta priorità fin dalla fase di progettazione. Nel caso di un incendio dell’edificio, la rapida propagazione delle fiamme e lo sviluppo di fumi e gas tossici rappresentano una seria minaccia sia per gli abitanti che per i vigili del fuoco.

Per gli edifici di altezza superiore agli undici metri i requisiti di protezione antincendio sono più elevati. Se si utilizzano materiali isolanti combustibili le superfici di facciata degli edifici di media altezza devono essere suddivise per piani con strisce antincendio perimetrali in materiale non combustibile. Lo scopo di questi requisiti è quello di contenere o addirittura impedire la propagazione di un incendio attraverso la facciata. Questo consente di guadagnare tempo prezioso per le operazioni di salvataggio. Con questa misura non è tuttavia possibile evitare incendi di facciata localizzati tra le strisce antincendio perimetrali con forte sviluppo di fumi e gas. La realizzazione di una facciata con strisce antincendio perimetrali richiede molto tempo per la progettazione e l’assicurazione della qualità. Le onerose e complesse alternanze dei materiali rendono inoltre più difficile la lavorazione in cantiere. Queste circostanze e tali rischi vengono meno se si utilizza un materiale isolante non combustibile come COMPACT PRO. .

La lana di roccia ha un punto di fusione superiore ai 1000 °C. Coibentando interamente la facciata con pannelli COMPACT PRO
si può rinunciare al montaggio di strisce antincendio perimetrali. Ecco quanto è semplice.


Il pannello isolante COMPACT PRO è certificato secondo la norma europea EN 13501-1 e rientra nella classe di reazione al fuoco A1 dei prodotti edili – ciò significa che il materiale da costruzione non è combustibile, non sviluppa fumo e non gocciola durante l’incendio. Per questo motivo l’AICAA ha assegnato COMPACT PRO al miglior gruppo di reazione al fuoco RF1. Inoltre il punto di fusione della lana di roccia Flumroc supera i 1000 °C. Queste proprietà sono i migliori presupposti per una protezione antincendio edile semplice. COMPACT PRO consente di coibentare tutta la facciata senza aumentare la complessità in fase di progettazione o richiedere onerose alternanze di materiali. Non sono necessarie ulteriori misure di protezione antincendio, indipendentemente dall’altezza e dalla destinazione d’uso dell’edificio..

Coibentazione termica esterna intonacata
Coibentazione termica esterna intonacata

Il talento naturale per le facciate. COMPACT PRO per la coibentazione termica esterna con intonaco. Vengono presentati i sei vantaggi della lana di roccia per facciate intonacate.

Protezione antincendio garantisce sicurezza
Protezione antincendio garantisce sicurezza

Coibentazioni con punto di fusione elevato sono un ar-gomento valido per la sicurezza in caso d’incendio: per persone ed edificio. La lana di roccia Flumroc impressiona con un valore superiore ai 1000 °C.