Nuovo con λ 0.033

Intervista a Roland Pfiffner

Roland Pfiffner

Roland Pfiffner è da 25 anni responsabile dell’assicurazione qualità presso la Flumroc.

Come nasce la lana di roccia Flumroc?
Flumroc AG
In linea di principio la produzione della lana di roccia assomiglia a quella dello zucchero filato. Iniziamo a far fondere ad alte temperature la nostra speciale miscela di rocce. Poi riduciamo in fibre di lana la lava liquida tramite la forza centrifuga. Queste fibre di lana di roccia vengono raccolte sotto forma di un tappeto fibroso, pressate e fatte indurire nel forno a tempra. Infine ritagliamo i pannelli raffreddati.
Roland Pfiffner
Roland Pfiffner
Come nascono dalla stessa miscela di rocce dei pannelli isolanti aventi proprietà differenti?
Flumroc AG
Le proprietà di un pannello isolante si basano sul rispettivo orientamento e densità delle fibre. Più le fibre in lana di roccia sono orientate in orizzontale, migliore è la conducibilità termica. Un cambiamento dell’orientamento delle fibre influisce sulle restanti proprietà meccaniche di un pannello isolante. A seconda dei requisiti posti al prodotto, rivolgiamo la nostra attenzione a una migliore conducibilità termica oppure alle proprietà meccaniche, come la resistenza alla compressione e alla trazione del pannello isolante.
Roland Pfiffner
Roland Pfiffner
Che cosa distingue il pannello COMPACT PRO dagli altri pannelli isolanti Flumroc?
Flumroc AG
COMPACT PRO è un particolare pannello isolante a due strati isolanti: lo strato superiore è quasi doppiamente rigido rispetto a quello inferiore. Lo strato superficiale duro, preposto a distribuire la pressione, protegge la facciata da danneggiamenti. Inoltre garantisce un’ottima adesione dell’intonaco. Lo strato inferiore, un po’ più morbido, si adatta più facilmente al sottofondo – ad esempio alla muratura. Ed ora con COMPACT PRO siamo anche riusciti a migliorare la conducibilità termica di 0,001 W/(m*K).
Roland Pfiffner
Roland Pfiffner
Che cosa significa questo miglioramento della conducibilità termica di 0,001 W/(m*K)?
Flumroc AG
La cifra sembra forse irrisoria. Ma i suoi effetti sono grandi! Complessivamente otteniamo così per la prima volta con la lana di roccia nel campo della coibentazione termica esterna provvista di intonaco una conducibilità termica di 0,033 W/(m*K). La strada per arrivarvi è stata lunga. Per anni abbiamo operato piccoli cambiamenti nel processo di fabbricazione. Volevamo orientare in modo un po’ più orizzontale le fibre della lana di roccia per ottenere una migliore conducibilità termica, pur mantenendo invariati la resistenza alla compressione, alla trazione, il peso e la stabilità del pannello. Dopo ogni piccolo cambiamento abbiamo verificato in modo approfondito se ottenevamo il desiderato miglioramento della conducibilità termica senza influire negativamente sulle altre proprietà del pannello isolante. Tutti i valori dichiarati devono essere rispettati nello specifico contesto. Un grande sfida nello sviluppo del nuovo pannello COMPACT PRO è stata quella di dover mantenere costanti i valori nei diversi spessori di tutte le varianti del prodotto. Le differenti varianti di prodotto vengono esaminate per mesi e mesi prima di poter lanciare il prodotto sul mercato con tutti i certificati richiesti. Ora ci siamo!
Roland Pfiffner
Roland Pfiffner
Che cosa rende tanto speciale il pannello COMPACT PRO con valore lambda (λ) di 0,033?
Flumroc AG
Il nostro pannello isolante è l’unico materiale di isolamento termico in lana di roccia adatto alla coibentazione termica esterna provvista di intonaco sul mercato svizzero ad avere una conducibilità termica di 0,033 W/(m*K)! E il più bello è che anche le altre proprietà di COMPACT PRO sono eccellenti. Questa evoluzione del «talento naturale» della lana di roccia ci rende un bel po’ orgogliosi. Per l’ennesima volta siamo riusciti a mettere a frutto la nostra esperienza in modo mirato per apportare migliorie innovative a un prodotto. E anche in futuro la Flumroc intende contribuire a plasmare in modo determinante il mercato dei prodotti isolanti con innovazioni mirate.
Roland Pfiffner
Roland Pfiffner
Grazie mille per l'intervista.
Flumroc AG

Il valore lambda della lana di roccia rimane invariato per decenni

Nella stagione fredda i locali interni devono essere riscaldati per ottenere un clima interno gradevole. Poiché il flusso di energia avviene dal caldo verso il freddo, in presenza di basse temperature esterne il calore in un edificio residenziale fluisce sempre verso l’esterno attraverso l’involucro edilizio. La coibentazione termica mantiene la perdita di calore più bassa possibile.

Quando nel 1957 in Germania furono realizzate le prime facciate compatte, trovarono applicazione spessori isolanti di soli 30 mm. Oggi, nonostante i materiali isolanti più efficienti, sono d’uso comune spessori isolanti fino a 200 mm. Una buona coibentazione termica consente di risparmiare energia per il riscaldamento e di migliorare il comfort abitativo termico. Il gradevole clima abitativo rimane costante sia in estate che in inverno. In conformità con le leggi vigenti, gli edifici nuovi sono già ben coibentati. Con il nuovo modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni (MoPEC 2014) sono stati fissati nuovi standard. Nei vecchi edifici, tuttavia, le perdite termiche attraverso l’involucro edilizio costituiscono un grande problema, che comporta perdite di energia e costi di riscaldamento elevati. Il rinnovo dell’involucro edilizio consente di ridurre la dispersione di calore verso l’esterno.

COMPACT PRO ha una conduttività termica dichiarata di 0.03 W/(m*K). Negli edifici a surplus energetico, applicando pannelli COMPACT PRO da 220 mm su laterizi da 175 mm di spessore si possono ottenere un valore U a 0.144 W/(m2K). La lana di roccia mantiene invariato per decenni il suo valore lambda. È dunque garantito che le prestazioni isolanti rimangano costanti per tutta la durata di vita della coibentazione termica esterna provvista di intonaco.

Coibentazione termica esterna intonacata
Coibentazione termica esterna intonacata

Il talento naturale per le facciate. COMPACT PRO per la coibentazione termica esterna con intonaco. Vengono presentati i sei vantaggi della lana di roccia per facciate intonacate.